Nella sua accezione più generale, la medicina è l’insieme di tutti i rimedi volti a combattere malattie fenomeni morbosi.

La nascita della medicina coincide quindi con l’origine dell’uomo e la storia di questa scienza è strettamente legata alla nostra storia.

Se nell’antichità la medicina era strettamente connessa ai riti sacerdotali e al soprannaturale, nel corso dei secoli le scoperte e le ricerche si sono moltiplicate e le pratiche mediche si sono fatte sempre più empiriche. A partire dal Rinascimento cominciano i primi studi di anatomia patologica, che diventerà una vera e propria scienza a partire dall’Ottocento, mentre i primi studi significativi sui farmaci e sulle terapie si ebbero nel Settecento, con James Lind e Edward Jenner.
Nella storia della medicina, così come in quella delle altre discipline scientifiche, ha avuto un ruolo significativo la serendipità, ossia la capacità di interpretare in modo corretto fenomeni e scoperte del tutto casuali.